Dicono di noi: Le portinerie di quartiere che fanno rinascere la comunità

Welfare In Azione: A Milano nascono dei luoghi per facilitare la vita quotidiana e condividere momenti di aggregazione

Una volta c’era la Milano delle portinerie, ogni palazzo ne aveva una. Poi è arrivata l’era dei videocitofoni. Ma l’idea di un luogo in cui lasciare un pacco o le chiavi di casa, magari fermarsi a fare quattro chiacchiere e socializzare non è sparita, si è solo evoluta. A dimostrarlo la portineria di quartiere di via Melotti 4 a Santa Giulia e quella appoggiata al circolo Acli Terra e Libertà di piazza San Luigi. «Abbiamo focalizzato l’attenzione sui luoghi visti come porte d’ingresso alla creazione di momenti di aggregazione», spiega Francesca Savi, responsabile del progetto Milano sei l’Altro sostenuto da Welfare in Azione di Fondazione Cariplo. Sullo sfondo c’è tutto il tema della conciliazione del tempo tra lavoro e famiglia e quello della generazione sandwich «il bisogno soprattutto per le donne di programmare la vita, strette tra la cura dei figli e le necessità dei genitori anziani. Ed è qui che nasce la necessità di puntare alla coproduzione di nuovi servizi e soprattutto avere dei punti di riferimento».

Leggi l’articolo completo

Condividi con

2018-08-03T17:02:47+00:00