Pensiamoci ora!

Pensiamoci ora! 2018-06-21T09:11:13+00:00

Un progetto per pensare insieme il nostro domani

Il pensiero di diventare anziani tende ad essere posticipato il più possibile, sommerso dalla miriade di pensieri e preoccupazioni che occupano il nostro presente.

Una prevenzione e una programmazione della terza età, non solo sanitaria ma anche economica, sociale e abitativa, possono però rivelarsi strumenti di grande utilità per vivere una vita più serena e riuscire ad armonizzare meglio il proprio tempo.

Milano Sei l’Altro e Poste Italiane hanno deciso di creare insieme un’iniziativa per il supporto e l’orientamento dei lavoratori con carichi di cura e dei cittadini rispetto alle distinte modalità di progettazione della terza età. Il progetto “Pensiamoci ora!” propone un ciclo di tre workshop in cui verranno affrontate rispettivamente tre sfere fondamentali della vita di ciascuno – la salute, le spese e i risparmi, la casa – che con una programmazione efficace possono portare un grande miglioramento nella vita di una persona anziana.

1° Workshop – Le Spese e i Risparmi
11 giugno 2018 dalle h. 16.00 alle h. 19.00

Organizziamo le nostre risorse economiche in relazione alle nostre necessità materiali. Proviamo a costruire un nuovo modello di gestione delle entrate e delle uscite della nostra vita futura.

2° Workshop – La salute
27 giugno 2018 dalle h. 16.00 alle h. 19.00

Occupiamoci della nostra salute con un approccio globale e corretto. La prevenzione comincia dal nostro modo di vivere. Impariamo oggi a riconoscere chi potrà aiutarci domani a risolvere un problema.

3° Workshop – L’abitare
12 luglio 2018 dalle h. 16.00 alle h. 19.00

Giorno per giorno, curiamo la nostra indipendenza abitativa e il nostro patrimonio di relazioni sociali. Confrontiamoci sui modelli di coabitazione e progettiamo la casa ideale: quella che ci fa sentire sempre a nostro agio insieme agli altri.

Gli incontri si terranno in Via Santa Maria Segreta, 3 – Milano  – Aula F

La disponibilità dei posti è limitata fino ad esaurimento.

Spiacenti, i posti sono esauriti.